Come ridurre le smagliature durante la gravidanza secondo l’ayurveda

Le smagliature durante la gravidanza si creano a causa della “stiramento della pelle”.
La pelle si estende per l’aumento della massa dell’utero e le smagliature in gravidanza si trovano normalmente nella parte inferiore dell’addome, ai lati di addome, sui glutei, nelle cosce e sul seno.
Secondo l’Ayurveda, Pitta e Kapha sono in squilibrio.
Il coinvolgimento Kapha provoca il prurito mentre Pitta provoca la sensazione di bruciore.
Anche se il prurito e il bruciore finiscono dopo il parto, da un punto di vista cosmetico le smagliature si possono prevenire con questi suggerimenti:
• Applicare fin dall’inizio della gravidanza l’Olio di sesamo sulle zone a rischio 10 minuti prima del bagno
• Alcune combinazioni: Olio di sesamo + olio di mandorle 50% ciascuno.
• Olio di sesamo: 100 ml + 5 grammi di curcuma e mescolare. Riscaldare a fiamma bassa per esattamente 2 minuti. Conservarlo in un contenitore ermetico (per chi avesse problemi di pelle)
• Olio di sesamo 100 ml + 10 ml di Kumkumadi taila – è anche molto buono per migliorare il colorito della pelle
• Olio di Nalpamaradi
Rimedi da applicare esternamente
• In caso di forte prurito, mix polvere fine di legno di sandalo e neem può essere strofinata su queste lesioni. Può essere applicata come pasta aggiungendo piccole quantità di acqua.
• Oppure una pasta di legno di sandalo
Dieta sana per sbarazzarsi delle smagliature
L’assunzione ripetuta di piccole quantità di acqua tiepida è consigliato.
alimenti ricchi di Vitamina E – di semi di girasole, di mandorle, pinoli, arachidi, spinaci, olio di semi di lino, di soia, pistacchio, broccoli, carote, bietole, senape e cime di rapa, manghi, noci, papaya, zucca e peperoni rossi.

Tutte le informazioni riguardanti le patologie, le relative terapie e i prodotti sono solo a carattere informativo e non intendono incoraggiare la sostituzione del rapporto tra il paziente e il medico curante

Translate »