Olio di sesamo Vs Olio di cocco per la salute dei capelli

L’olio sesamo e l’olio di cocco, sono eccellenti per i capelli, per la loro crescita, per prevenire la loro caduta, per combattere la forfora,  ecc. , ma l’uso di olio di cocco ha alcuni svantaggi rispetto all’olio di sesamo. Vediamo perché…..

Perché l’olio di sesamo è meglio di olio di cocco?

Di tutti gli oli vegetali, l’olio di sesamo è il migliore (Riferimento: Charaka Samhita Sutrasthana 13 ° capitolo).
Questo è infatti il motivo per cui l’olio di sesamo è l’ingrediente di base utilizzato per tutti i tipi di oli medicati ayurvedici (detti Taila)

Alcuni svantaggi dell’olio di cocco
Peggiora la sinusite, rinite, tosse raffreddore, emicrania/cefalea .

Il problema principale è che l’olio di cocco è raffreddante in natura. La freddezza aumenta Kapha. Quindi  per molte persone, che sono inclini a allergie, raffreddori, tosse, asma, (tutti sintomi di Kapha), l’olio di cocco sui capelli può portare ad un forte peggioramento dei sintomi.

Inoltre, per le persone che vivono in un clima freddo, è sconsigliabile perché l’applicazione duratura dell’olio di cocco, avendo una qualità fredda aumenta anche Vata. L’aumento di Vata è connesso con la caduta dei capelli.
Anche la cefalea/emicrania sono molto connessi con uno sbilanciamento di Kapha e Vata.
Questi problemi non si riscontrano con l’olio di sesamo perché è innanzitutto un olio che bilancia Vata, poiché ha un effetto riscaldante sul corpo.

Tempo di applicazione dell’ olio
Più tempo rimarrà in posa sui capelli, maggiore sarà  la percentuale di olio assorbita. Per questo motivo è consigliabile il massaggio alla testa o l’applicazione di olio sui capelli prima di coricarsi.

Dividendo il giorno in tre parti; la sera è dominata dal Vata Dosha e la notte da Kapha dosha,
per i motivi sopracitati  l’applicazione olio di cocco peggiorerà Vata, (a causa della sua natura raffreddante), mentre l’olio di sesamo pacificherà  Vata.

E’ consigliabile in ogni situazione l’uso dell’olio di cocco la mattina, per evitare di sviluppare sintomi come il raffreddore.

Perché l’olio di cocco è diventato popolare?

Il Kerala è la patria dell’ayurveda e l’uso di questa medicina, dei loro rimedi e degli olii è  per tradizione è usata quotidianamente.
La maggior parte dell’anno in questa zona le temperature sono alte e naturalmente Kapha e Vata sono sotto controllo. L’uso di olio di cocco per i capelli (o nella loro dieta) è in realtà molto vantaggioso in questa parte dell’India.

L’olio di cocco più utile…..

Per le persone che vivono in clima caldo e per le persone con sensazione di bruciore nel corpo (con condizioni dominanti Pitta), l’applicazione di olio di cocco è molto vantaggiosa.

La miscelazione con il pepe nero
Se alcuni sono innamorati dell’olio di cocco e hanno problemi di raffreddore e sinusite, è necessario mescolare un cucchiaino di pepe nero in polvere con 100 ml di olio, scaldare per cinque minuti, filtrare e usare. Tuttavia, l’utilizzo di olio di sesamo, al posto dell’olio di cocco è una soluzione più semplice.

Alcuni benefici dell’olio di sesamo

Olio sesamo
Migliora il tono della pelle e la qualità della pelle
Promuove la crescita dei capelli
Se massaggiato migliora la resistenza della pelle, dei muscoli, dei tendini e dell’articolazioni
Utile per alleviare l’ingrigimento dei capelli.
Allevia il prurito e il dolore
Ricco di vitamina E (buona per la pelle).
Utile nel mal di testa,
Utile nell’artrite, ecc

Alcuni benefici dell’olio di cocco

Allevia la sensazione di bruciore
Utile per alleviare la caduta dei capelli e l’incanutimento precoce dei capelli.
Utile per alleviare le ferite.

Translate »