I punti marma
(punti segreti)

 

La parola ‘marma’ è stata utilizzata per la prima volta nei Veda (antiche scritture indiane). Durante il periodo vedico dell’India, per combattere nei campi di battaglia si usava una potente arte marziale del Kerala chiamata Kalarippayattu.
Secondo Susruta, autore dello Susruta Samhita (uno degli antichi trattati ayurvedici), il corpo umano contiene 107 punti marma che, una volta colpiti possono dare risultati dannosi e letali, mentre se massaggiati producono guarigione.
E’ chiamata Marma adi è la scienza di manipolare marma (o punti vitali). Si premono i punti marma per colpire, mentre si usa il pollice, l’indice o l’anulare per portare guarigione.
Ad esempio, un punto marma sulla gamba, se è colpito, provoca paralisi, mentre lo stesso punto se trattato in modo circolare in modo moderato è usato per il trattamento di paralisi. Allo stesso modo, il punto marma Lohitaksha vicino all’inguine quando colpito, può causare impotenza, mentre la stesso marma, se massaggiato, cura l’impotenza.

Secondo l’ayurveda il nostro corpo è attraversato da 72 canali principali (chiamati Nadi) attraverso i quali scorre il prana nel corpo (il Ki nella medicina cinese); i punti marma sono situati su questi canali. Premendo queste zone attraverso la digitopressione si attiva il prana che scorre nei canali energetici del corpo.
Marma adi, a differenza di altre forme di arti marziali è stata tramandata da una generazione all’altra all’interno di famiglie; veniva insegnata solo a studenti meritevoli e veramente interessati. Ha conservato la sua esclusività attraverso una forte tradizione guru-discepolo.
La scienza del Marma adi si era quasi estinta; è rimasta conosciuta in alcuni angoli remoti del Kerala, avvolta dal mistero e nella nostra epoca si sta riscoprendo questa antica saggezza. Come una tecnica di guarigione, la terapia dei marma è molto potente e continua ad essere, una delle tradizioni più venerate dei sistemi di guarigione indiano.
“L’efficacia del marma guarigione è quasi al 100 per cento”, dice Sunil Kumar, figlio e discepolo di K. Narayanan Gurukkal

A CHI È RIVOLTO
Operatori del benessere, operatori ayurvedici che vogliono conoscere e risolvere tutte le problematiche sopraelencate.

COSA IMPARERAI
Descrizione, individualizzazione dei punti marma più usati per le seguenti patologie: dolore all’anca, dolore al basso schiena, sindrome cervicale, dolore alla spalla, sinusiti, tonsilliti, crampi, sindrome delle gambe senza riposo, epicondilite, disordini della prostata, asma e bronchiti, dolore al collo e bruxismo, vertigini, disordini alla tiroide, dismenorrea, disordini nervosi, problemi agli occhi, coliche intestinali, disordini del sonno, sindrome della menopausa.

A CHI È CONSIGLIATO QUESTO CORSO
A tutti gli operatori che vogliono ampliare loro conoscenza in ambito ayurvedico e non, aumentando il campo d’azione nell’efficacia dei trattamenti.

LE OPINIONI DI CHI HA PARTECIPATO AI MIEI CORSI

“Ringrazio Yojan, per aver condiviso con me queste conoscenze così rare e preziose, che altrimenti sarebbero accessibili solo a pochi. Il suo prezioso aiuto, mi ha aiutato a divenire non un semplice massaggiatore, ma un vero terapista”. jandreasmaurer@ – dicembre 2011

 
Translate »