1.   Su che cosa si basa la medicina ayurvedica?

Questa antica medicina è nata in India 5000 anni fa. Afferma che nel macrocosmo (cioè nell’universo) agiscono 5 elementi: la terra, l’acqua, il fuoco, l’aria e l’etere. Anche nell’uomo (microcosmo), essendo una manifestazione dell’universo agiscono questi elementi, che raggruppati in 3 categorie prendono il nome di: Kapha (terra + acqua), Pitta (fuoco) e Vata (aria ed etere).
Queste governano tutte le funzioni biologiche e qualsiasi malattia è frutto di un loro squilibrio.

2.   L’Ayurveda utilizza rimedi naturali?

Tutti i nostri rimedi non utilizzano sostanze chimiche, sono a naturali al 100%: costituiti da erbe, spezie, frutti o ghee (burro)

3.   Che costo ha una cura ayurvedica?

Il costo della terapia varia a seconda del costo dei singoli farmaci e della durata della cura

4.    Dove si acquistano le medicine ayurvediche?

Centri ayurvedici specializzati, in alcune farmacie e negozi di erboristerie

5.    Le medicine ayurvediche sono sicure?

Assolutamente si, infatti nostri rimedi ayurvedici sono autorizzati dal Ministero della Sanità.

6.    Quali sono i dosaggi delle medicine ayurvediche?

Il loro dosaggio varia dall’età della persona, dal suo peso, dal suo potere digestivo, dalla costituzione, così come dal tipo di disturbo (passeggero, acuto, cronico). Si preferisce iniziare con dosi basse, aumentandole se necessario.

7.   L’alimentazione è importante nell’ayurveda?

I disturbi dipendono anche da ciò che introduciamo nel nostro corpo. Un’alimentazione scorretta può portare ad uno squilibrio che protratto per lungo tempo darà origine ad un disturbo.

8.    I rimedi ayurvedici sono compatibili con altri medicinali?

Non ci sono incompatibilità con farmaci tradizionali, anzi l’uso dei rimedi ayurvedici abbatte gli effetti collaterali causati dai farmaci.

9.    Come avviene una visita dal medico ayurvedico?

Il medico ayurvedico visita attraverso l’ascolto del polso, che rivelerà l’eventuale squilibrio di Vata, Pitta o Kapha, la presenza di tossine e la loro localizzazione, nonché la presenza di patologie in atto.

10.   Per quali malattie la medicina ayurvedica si è mostrata efficace?

Gli effetti più positivi si sono ottenuti con patologie come artrosi, malattie al fegato, disturbi dell’apparato digestivo, cisti ovariche, fibromi, disturbi del ciclo mestruale, psoriasi, sterilità, malattie cardiovascolari e anche nella cura della calvizie.

11.     Per esempio come si cura una malattia come la sinusite?

Come già detto, l’alimentazione ha un ruolo importante; è un primo passo necessario per ridare all’organismo la possibilità di riequilibrarsi spontaneamente. Per curare la sinusite bisognerà rinunciare ai latticini e ai dolci (che aumentano muco nella regione sinusale) L’uso di rimedi erboristici ayurvedici, prescritti dopo la visita permetterà la guarigione

12.    Quanto tempo dura in media, una cura ayurvedica?

La durata di una cura è variabile, a seconda del tipo di disturbo, da quanto si è manifestato, dall’età del paziente. Può durare alcuni mesi, fino ad alcuni anni.

13.     In che modo l’ayurveda oltre alle medicine ayurvediche riporta in equilibrio la condizione di malattia? Consigliando  alcuni rimedi ayurvedici, una corretta l’alimentazione, trattamenti , con la stimolazione dei punti marma (punti segreti simili a punti energetici dell’agopuntura), un cambiamento di stile di vita in relazione alla malattia in atto e con il panchakarma (processo di disintossicazione del corpo profonda).

14.    Che cosa offrite nel Vs centro? Nel nostro centro è possibile eseguire alcuni processi di disintossicazione profonda , che abbinati ad una corretta alimentazione, ai rimedi ed ai trattamenti, si possono raggiungere eccezionali risultati.

TOP